Stefano Semprini

Fagotto, musica da camera per fiati

Stefano Semprini, intrapreso lo studio del fagotto con il M° Paolo Biagini presso l' Istituto Pareggiato Liceo Musicale G. Lettimi di Rimini, si è diplomato con ottimi voti presso il Conservatorio G. Rossini di Pesaro vincendo la borsa di studio “Bellini” per merito. Si è in seguito perfezionato con il M° Klaus Thunemann e il M° Daniele Damiano.

Ha maturato una lunga esperienza concertistica in ambito orchestrale in qualità di primo fagotto, fagotto di fila e controfagotto collaborando con: Orchestra del Teatro Lirico di Spoleto, Orchestra Sinfonica di Savona, Orchestra Regionale di Roma e del Lazio, Orchestra Filarmonici di Verona, Orchestra Regionale Filarmonica Veneta, Orchestra Symphonica Arturo Toscanini di Parma, Orchestra Haydn della Provincia autonoma di Trento e Bolzano, Orchestra Camerata Strumentale Città di Prato, Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, Orchestra del Teatro Marrucino di Chieti, Orchestra della Radio Svizzera Italiana, Filarmonica Orchestra Regionale Marchigiana, Orchestra Pomeriggi Musicali di Milano, Orchestra del Teatro Regio di Torino, Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma.

Attualmente collabora con l' Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, l' Orchestra Sinfonica della Repubblica di San Marino, l' Orchestra Regionale Toscana, l' Orchestra Bruno Maderna di Forlì, Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, l' Orchestra Teatro alla Scala di Milano e l' Orchestra Svizzera Italiana di Lugano.

Ha suonato con Direttori quali: Di Stefano, Lu Ja, Maazel, Muti, Bressan, Pretre, Conlon, Inbal, Renzetti, Kuhn, De Bernard, Soudan, Nelsson, Turkovic, Franklin, Pappano, Temirkanov, Harding, Steffens, Dudamel e Barenboim.

E' arrivato finalista ai concorsi per primo fagotto banditi dal Teatro Real di Siviglia, dal Teatro alla Fenice di Venezia e dall'Orchestra della Svizzera Italiana.

E' stato il primo degli idonei alle audizioni bandite dal Teatro Marrucino di Chieti e dal Teatro Lirico di Cagliari per fagotto di fila con obbligo del primo fagotto e del controfagotto.

E' risultato inoltre idoneo alle audizioni bandite da numerose realtà orchestrali sopracitate. 

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now