PROGRAMMA 2019

Il progetto di No.Vi.Art. "La musica: un ponte fra i popoli" è ormai al settimo anno di realizzazione, al quarto invece il "Festival della musica giovane del Mediterraneo" che si svolgerà a Forlì al termine del Summer Class di luglio.

I gruppi nazionali attualmente coinvolti sono quelli di: Italia, Montenegro, Macedonia, Serbia, Kosovo, Spagna, Romania, Slovenia, Bosnia-Erzegovina. Nel 2019 entra nel progetto anche la Grecia.

Clicca qui per vedere le scuole.

 

Lo scambio vuole rappresentare per i ragazzi un'opportunità per sperimentare in maniera innovativa una relazione quotidiana con persone provenienti da background culturali e sociali anche completamente diversi dai propri trovando con loro una chiave di dialogo e coesistenza tramite il linguaggio della musica. 

La chiave di violino scelta come simbolo dello scambio è infatti una chiave che non "chiude", ma apre porte e crea ponti, là dove il nostro presente erge muri e dà spazio a diffidenze e paure.  La pace, la convivenza e la collaborazione fra persone e fra popoli sono, di fatto, i presupposti per la creazione di un'orchestra pan-europea: metafora di un'unione in cui i singoli portano il contributo delle proprie diversità e caratteristiche alla creazione di un'armonia unitaria e complessiva.

Tale intento, nella pratica, viene realizzato tramite un'alternanza di attività concettuali (workshop tematici, tavoli di discussione, laboratori musicali), ricreative (gite e incontri di conoscenza del contesto etc) e ludiche (giochi di conoscenza e team building...). 

Tramite tali attività ai partecipanti  viene chiesto di declinare il concetto di "musica" classica, e quello invece relativo ai vari stili e generi popolari tipici dei paesi coinvolti; è questo un modo per portare, in maniera informale, i ragazzi a conoscere, ma in maniera attiva, culture e paesi diversi, e per renderli consapevoli di quanto la musica "colta" sia debitrice alle manifestazioni popolari.

ATTIVITA' PRINCIPALI

 

PRIMA PARTE

Nella prima fase del progetto è previsto un summer class che si svolgerà dal 6 al 15 luglio 2019 a Forlì; la struttura ospitante a Forlì è l'Istituto musicale "A. Masini"Gli studenti iscritti avranno la possibilità di intraprendere due percorsi musicali paralleli.

Il primo sarà rivolto al miglioramento delle abilità tecniche individuali, infatti i ragazzi avranno la possibilità di frequentare lezioni di strumento con un team di docenti internazionale e di altissimo livello.  Le classi di strumento attivate saranno: pianoforte, fisarmonica, flauto, clarinetto, fagotto/oboe, violino, viola e violoncello. Quest'anno verrà introdotto anche il corso di composizione (clicca sui singoli corsi per visualizzare i docenti coinvolti)

Il percorso si concluderà con le audizioni che avranno la finalità di selezionare 14 ragazzi che formeranno il Giovane Ensemble Paneuropeo che parteciperà alla tournèe programmata a fine agosto in Italia e Slovenia. 

Il secondo percorso che i ragazzi intraprenderanno è quello dell'esperienza orchestrale, la prima per  molti di loro, che avrà l'obiettivo di formare la Giovane Orchestra Paneuropea che si esibirà nell'ambito del "Festival della musica giovane del Mediterraneo" in tre concerti sul territorio romagnolo; a questi si aggiungerà anche un concerto dei solisti.

 

La Giovane Orchestra Paneuropea proporrà al pubblico due tipi di repertorio: il primo, diretto dal maestro Fabio Sperandio, sarà di musica classica, genere con il quale tutti gli studenti dei vari paesi si confrontano nello studio quotidiano accademico; il secondo riguarda invece il repertorio di musica tradizionale e d'autore balcanica diretta e arrangiata per organico orchestrale dai maestri Bardh Jakova e Stefano Bertozzi. Si tratta di un genere da cui traggono origini molte manifestazioni 'colte', e rappresenta una palestra in cui realizzare una pratica musicale classica, ma non usuale per la maggior parte degli studenti, mentre essa rappresenta una componente culturale importante della comune identità europea.

SECONDA PARTE

Nella seconda fase del progetto è prevista una tournèe che si svolgerà in Italia e Slovenia a fine agosto.

I 14 ragazzi selezionati alle audizioni previste nella prima fase del progetto costituiranno il Giovane Ensemble Paneuropeo. La Scuola di musica popolare di Forlimpopoli ospiterà studenti e docenti durante i tre giorni di prove che precederanno la tournèe. 

Il Giovane Ensemble Paneuropeo si esibirà in seguito in tre concerti:
- 25 agosto, ore 18:30 - MODENA, Giardini Ducali
- 26 agosto, ore 19 – KOPER (Slovenia)
- 28 agosto, ore 21 – FORLIMPOPOLI, Corte della rocca 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now